A Roberto Ippolito per “Il Bel Paese maltrattato” Premio speciale 150° Unità d’Italia a Terracina

.

0
0
0
s2sdefault

Consegna sabato 7 alle 16.00 – Altri riconoscimenti a Sgarbi e Buttafuoco

 

(Da "Cultura Comunica")

Roberto Ippolito, autore di “Il Bel Paese maltrattato” pubblicato dalla Bompiani, è il vincitore del Premio speciale 150° Unità d’Italia. La consegna a Terracina sabato 7 gennaio 2012 nell’ambito della manifestazione concepita per celebrare l’arte, la cultura e l’identità dei centri storici italiani promossa da “Ecco fatto!” con la partecipazione della Provincia di Latina.

Ippolito ottiene il riconoscimento speciale per la saggistica storica (alle 16.00 nell’Aula magna Leonardo da Vinci in via Pantanelle) con il libro che rappresenta un vero e proprio inno alla bellezza e all’identità dell’Italia. Inno che scaturisce, paradossalmente, da centinaia e centinaia di episodi che costituiscono, come si legge nel sottotitolo, un “viaggio tra le offese ai tesori d’Italia”. E’ un viaggio sorprendente, appassionato e anche amaro che svela infiniti casi in ogni angolo d’Italia di degrado, incuria, vandalismo, trascuratezza, saccheggi, disfunzioni burocratiche, cattiva politica. Al termine, una forte sollecitazione “a volersi bene”: è questo il titolo dell’ultimo capitolo di “Il Bel Paese maltrattato” di Ippolito.

Il Premio speciale 150° Unità d’Italia assegnato da “Ecco fatto!” con la collaborazione del Rotaract Distretto Terracina-Fondi è l’occasione per riflettere sul tema “150 e non li dimostra” in un convegno condotto da Irene Chinappi e Simone Di Biasio. Dal giorno

 

bel-paese-maltrattato

 

della Befana Terracina si immerge nella storia con la manifestazione intitolata “Tra i vicoli di Galba”. Sono previsti anche due premi che prendono il nome dall’imperatore romano Sergio Galba. Sono assegnati per la saggistica a Vittorio Sgarbi, autore di “Piene di Grazia. I volti della donna nell’arte” e per la narrativa a Pietrangelo Buttafuoco e al suo “Il lupo e la luna”.

Roberto Ippolito è anche autore di “Evasori”, pubblicato ugualmente dalla Bompiani: un’altra severa e documentata inchiesta che svela, come mai avvenuto in precedenza, la dimensione, la capillarità e i trucchi dell’evasione fiscale. La ricostruzione dei tanti modi con i quali si voltano le spalle al fisco è una denuncia anticipatrice e rappresenta la base per le discussioni in corso in questi giorni.

In precedenza Ippolito ha pubblicato anche i libri “L’Italia dell’economia”, “Vivere in Europa”, “2014 il futuro che ci aspetta” editi da Laterza. Giornalista professionista, ha curato a lungo l’informazione economica per il quotidiano “La Stampa”. Organizzatore di eventi culturali, è direttore scientifico di “A tutto volume . Libri in festa a Ragusa” ed è stato tra l’altro editor e responsabile degli incontri con l’autore del Festival dell’economia di Trento. È stato inoltre direttore della comunicazione di Confindustria e delle relazioni esterne della Luiss e docente alla Scuola superiore di giornalismo della stessa Luiss.