Ascoltatori scatenati per “Abusivi” a “Fahrenheit” Radio3 Rai. Lipperini travolta dai messaggi

.

0
0
0
s2sdefault

Loredana Lipperini Fahrenheit e Roberto Ippolito Abusivi Chiarelettere 6 novembre 2014 Nella sala della regia, a Radio3 Rai, al termine qualcuno ha commentato: “Siamo molto oltre il normale”. La partecipazione giovedì 6 novembre 2014 di Roberto Ippolito con il suo libro “Abusivi”, pubblicato da Chiarelettere, a “Fahrenheit” ha scatenato gli ascoltatori: un numero record di messaggi con l’apprezzamento per le rivelazioni sui casi di abusivismo e sulla capillarità del fenomeno ma anche con forti critiche in nome dell’avversione per regole ritenute sbagliate. Insomma in estrema sintesi pro ma anche contro gli abusivi. È successo proprio questo.

La conduttrice Loredana Lipperini è stata letteralemente travolta dai messaggi e in mezz’ora di trasmissione ne ha letti tanti, ma solo una piccola parte di quelli inviati. Insomma il racconto dettagliato fatto da Ippolito di psicologi abusivi, benzinai abusivi, medici abusivi, estetisti, massaggiatori, dentisti, agenti immobiliari e tante altre categorie tutti abusivi ha impressionato. Ha osservato la Lipperini: “Leggendo Ippolito si scopre perfino l’esistenza di carciofi abusivi” (ovvero di vendite non autorizzate). Ed è stata lei a portare la discussione sulle costruzioni illegali che rovinano il territorio e provocano lutti. “Il mio libro offre solo una certezza: l’allergia tutta italiana alle regole” ha detto Ippolito.

Qualcuno ha commentato che gli abusivi soddisfano l’interesse di pochi a danno di tutti. Un artigiano ha rivendicato la sua correttezza lamentando di subire la concorrenza sleale di chi lavora illegalmente. Ma un altro ascoltatore ha difeso il panificio che opera senza permessi da cui si serve, ritenendolo pulito e di buona qualità. Altri hanno lamentato la complicazione delle regole.

Ippolito ha risposto a tutti rilevando che le regole si possono cambiare e migliorare, ma servono per tutelare la salute e la sicurezza alimentare minate dall’illegalità. “E le persone oneste pagano più tasse a causa degli abusivi che evadono” ha aggiunto.

Mentre lui lasciava la Rai continuavano a scorrere i messaggi sui computer della regia. “Odioso Ippolito” ha scritto un ascoltatore rimproverando la sua “rigidità” nel sostenere l’importanza del rispetto delle regole. Ma altri hanno centrato l’attenzione sui danni che la “sregolatezza” denunciata sin dal sottotitolo del libro provoca. intanto Loredana Lipperini si stava rammaricando dell’impossibilità di dare spazio a tutti in occasione della puntata di “Fahrenheit” dedicata a Roberto Ippolito e al suo “Abusivi”.