Bus da prendere al volo. Lo guido con autori e lettori in giro per librerie a Roma sabato 18 giugno

.

0
0
0
s2sdefault

Sedili scoperti al piano superiore. Il bus rosso per turisti che attraversa Roma si fa notare. Ma sabato 18 giugno 2016 non si ferma né al Colosseo né alla Fontana di Trevi. E neanche a San Pietro. Vive invece una giornata speciale. Perciò conviene prenderlo al volo. Con questo mezzo, lo scrittore e giornalista Roberto Ippolito conduce autori e lettori in giro fra le librerie della capitale.
La prima libreria toccata è Giufà (Via degli Aurunci 38, a San Lorenzo) dove l’appuntamento è fissato per le 16.00. Poi è la volta di Altroquando (via del Governo Vecchio 80-82, accanto Piazza Navona) e quindi di Pallotta (Piazzale di Ponte Milvio 23). Ultima tappa a mezzanotte, per ballare e ascoltare musica, all’Exdogana (Viale dello Scalo San Lorenzo 10). È questo il modo originale di vivere “Letti di notte”, la notte bianca del libro e dei lettori in programma in Italia e anche all’estero, da Lisbona a Barcellona, organizzata da Letteratura rinnovabile e ideata nel 2012 con la spinta di Marco Zapparoli (a destra nella foto con Roberto Ippolito), editore di Marcos y Marcos.
Per il tour c’è la corsa ai biglietti, acquistabili nelle tre librerie ideatrici dell’evento romano della notte bianca dei libri e dei lettori. Con i biglietti è garantito il PassAperto per il bus, il posto a sedere, il bauletto pieno di chicche editoriali, le attività nelle librerie, l’ingresso in discoteca, drink e snack al prezzo promozionale di 25 euro a persona.
I nomi degli scrittori e di tutti i partecipanti coinvolti dalle librerie per l’iniziativa romana, chiamata Italian Bus Challenge, vengono divulgati poco prima dello svolgimento e perfino a sorpresa durante la manifestazione. Il programma che viene vissuto con Ippolito (già artefice nel 2015 del “Tour del brutto dell’Appia Antica” e della visita guidata in pullman ai luoghi simbolo di Pier Paolo Pasolini) è molto ricco, sia tra gli scaffali che sulle strade. Propone letteratura, musica, poesia, fiabe, saggi, fotografia, immagini, cibi, profumi: mille possibili modi con cui far viaggiare una libreria e rendere unica la notte del 18 giugno. Non c’è forse tutto il mondo, in libreria?
E non ci sono tante pagine memorabili che segnano la vita culturale di Roma? Rallentando il suo cammino, il bus svela anche qualche segreto. Poichè quest'anno con "Letti di notte" ogni libreria è chiamata a diventare una città, con l’Italian Bus Challenge è possibile visitarne tre diverse, senza spostarsi da Roma: Giufà racconta Palermo, Altroquando fa calare in Utopia (tutta da costruire!) e da Pallotta è in scena Roma.