C’è la passione dei giovani “conPasolini” insieme a me. E dopo Abbate “Comizi d’amore”

.

0
0
0
s2sdefault

Animata discussione per la presentazione di “Pasolini raccontato a tutti” al mio evento organizzato dalla libreria Nuova Europa I Granai, in corso sino a domenica 4 ottobre 2015. Sabato 3 Mario Desiati con il libro Contrasto. Comunicazione e stampa Michela Bennici. GALLERIA foto Carmelo Daniele.

(Comunicato stampa)

Roma, 2 ottobre 2015 – Sono i giovani i protagonisti “conPasolini”. La manifestazione diretta da Roberto Ippolito e organizzata dalla libreria Nuova Europa I Granai li attira dimostrando la particolare passione delle nuove generazioni nei confronti di un autore “scomodo”. È Fulvio Abbate a coinvolgere l’affollata sala in un’accesa e animata discussione nel corso della presentazione di “Pasolini raccontato a tutti” (Baldini & Castoldi).
“Questo è il mio quarto libro uscito su Pasolini. A un certo punto fui talmente deluso dalle tante strumentalizzazioni che vennero fatte sulla sua figura che decisi di non parlarne più in pubblico” esordisce Abbate, che rompe il silenzio solo per questa occasione. E nel corso del suo incontro ci accorgiamo di quanto ancora sia forte la voglia di ricordare e di discutere su Pasolini.
“Mi sono interrogato spesso su qual è la caratteristica che più rappresenta Pasolini” - ha proseguito Abbate - “e credo sia il coraggio. È un poeta civile, nessun altro intellettuale ha avuto il suo stesso coraggio di denuncia civile”. La figura di Pasolini diventa quindi l’occasione per riflettere su temi delicati quali lo stato attuale della politica, l’anticonformismo e il ruolo dell’artista nella società: “Gli scrittori dovrebbero essere armati di piedi di porco, dovrebbero scardinare attraverso il linguaggio il senso comune” ha sottolineato “Pasolini era un antimoderno perché non risolveva sé stesso nella modernità. Noi abbiamo creduto che la modernità avrebbe consegnato a tutti noi il progresso. Pasolini no”.
A sorpresa l’incontro si è chiuso con la testimonianza diretta di chi Pasolini l’ha conosciuto: Rossana Di Rocco, all’età di 12 anni nel ruolo dell’angelo nel film “Vangelo secondo Matteo” e che lo rievoca “con l’affetto che si può provare solo per le persone straordinarie”.

Roberto Ippolito, direttore editoriale di “conPasolini”, ha conosciuto un nuovo successo con “Abusivi”, pubblicato da Chiarelettere, dopo i bestseller “Ignoranti” (Chiarelettere), “Evasori” e “Il Bel Paese maltrattato”, entrambi editi da Bompiani. Giornalista, è organizzatore culturale.

Programma “conPasolini” – Libreria Nuova Europa I Granai 25 settembre/4 ottobre 2015

Sabato 3 ottobre a “conPasolini” (Libreria Nuova Europa I Granai, via Mario Rigamonti 100, Roma) alle 12.00 Pasolini Comizi d’amore, con Mario Desiati presentazione in anteprima nazionale del libro di Contrasto a cura di Graziella Chiarcossi e Maria D’Agostini con la trascrizione del film omonimo, i documenti, il materiale preparatorio e le fotografie di scena di Mario Dondero e Angelo Novi.

Domenica 4 ottobre a “conPasolini” (Libreria Nuova Europa I Granai, via Mario Rigamonti 100, Roma) alle 9.00 Le strade di Pasolini, visita di una giornata intera in pullman concepita per l’occasione da Ippolito. Uno dopo l’altro vengono toccati i luoghi simbolo che hanno segnato a Roma le vicende artistiche come quelle personali: da Monteverde a Ostia, dal Pigneto al Mandrione e non solo.

Letture di Elisa Ferrini e Matteo Francese

“conPasolini”
www.facebook/conpasolini
@conpasolini2015

Libreria Nuova Europa I Granai
via Mario Rigamonti 100 - Roma

Direttore editoriale: Roberto Ippolito

Comunicazione e stampa:
Michela Bennici +39 349 3240264
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Foto Carmelo Daniele.