Dario Fo parla di Dio insieme a me al Teatro Ambra alla Garbatella il 14 giugno

.

0
0
0
s2sdefault

ATTENZIONE Per problemi personali di Dario Fo evento annullato.

Esiste? “No che non esiste”: Dario Fo, uomo di teatro e premio Nobel della letteratura, è fermo nella sua convinzione di ateo militante. Tuttavia parla di Dio insieme allo scrittore Roberto Ippolito al Teatro Ambra alla Garbatella, a Roma, ospite della libreria Nuova Europa I Granai. Appuntamento alle 18.00 di martedì 14 giugno 2016 in Piazza Giovanni da Triora 15 (tel. 06 81173900).
Fo propone il contenuto del libro “Dario e Dio”, pubblicato da Guanda, frutto delle incalzanti domande della coautrice Giuseppina Manin, giornalista di spettacoli del “Corriere della Sera”, anche lei presente sul palco del Teatro Ambra.
L’evento, organizzato dalle libraie Barbara e Francesca Pieralice, è unico in Italia. Con la conduzione di Roberto Ippolito si scava nella curiosità e nell’esplorazione del sacro da parte di Dario Fo, che a marzo ha compiuto 90 anni. Nella sua straordinaria carriera c’è “Mistero buffo” e ci sono come bersagli e anche come interlocutori privilegiati la Chiesa e i santi e poi Gesù, la Bibbia, i testi ufficiali e quelli apocrifi.
Ma come Dario Fo immagina Dio? “Come un folle di talento. Ossessivo e brutale, paradossale e permaloso. Fabulatore sommo, imbonitore fenomenale. Di certo un egocentrico, del tipo io, io, io e nessun altro. Per di più vendicativo e contraddittorio. Uno che giura di amarti ma poi, se appena gli gira storto, ti scatena contro le sue schiere angeliche”.
L’ingresso è libero, con il posto riservato a chi acquista una copia di “Dario e Dio” nella libreria Nuova Europa I Granai, via Mario Rigamonti 100 Roma (info e prenotazioni tel. 06 51955770 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Foto a sinistra di Giovanni Currado Agr, a destra di LV Toffolon.