I parenti aumentano, i laureati latitano: racconto scandalo università a “Uno Mattina” 8.45 martedì 22

.

0
0
0
s2sdefault

Programma di “Rai1” condotto da Francesca Fialdini e Franco di Mare. Libro “Ignoranti” pubblicato da Chiarelettere

Anche l’università di Salerno tiene famiglia. Anzi ha molte famiglie. Perciò la magistratura sta indagando, sospettando un eccesso di parenti accontentati. Roberto Ippolito, autore di libri di inchiesta fra i quali “Ignoranti” e “Eurosprechi”, appena uscito, entrambi pubblicati da Chiarelettere, svela lo scandalo dell’università italiana ospite di “Uno Mattina” alle 8.45 di martedì 22 novembre 2016.

Ippolito, intervenendo nel programma di “Rai1” condotto da Francesca Fialdini e Franco di Mare, presenta questo quadro: “I parenti aumentano mentre i laureati latitano. Considerare l’università una proprietà da estendere a coniugi, figli e magari nipoti provoca il peggioramento dei risultati. Mentre le famiglie si ritagliano e si garantiscono i loro spazi, l’Italia è ultima in Europa per numero di laureati. E i diplomati delle superiori che decidono di proseguire gli studi sono pochi”.

E c’è un altro aspetto che l’autore di “Ignoranti” mette in evidenza: “Al Sud la sovrabbondanza di parenti contribuisce ad allontanare i giovani dalle università, come provato dal più basso numero di immatricolazioni e dall’elevato numero di studenti che preferisce non studiare a casa”.

Foto Giovanni Currado Agr