Intervistato da “Agorà” Rai3: “Tasse incerte, evasori certi”

.

0
0
0
s2sdefault

Roberto Ippolito Evasori BompianiSospesa. Rinviata. Cambiata. Cancellata. L’Imu ha un futuro tutto da chiarire. Come del resto l’iva: aumenta? O non aumenta? E che ne sarà della Tares? Le tasse sono incerte e la loro incertezza può costituire un alibi per gli evasori che sono invece certi e non sono contrastati adeguatamente: è la sintesi del ragionamento espresso da Roberto Ippolito in un’intervista a Irene Benassi trasmessa da “Agorà Estate”, il programma di Rai3 condotto da Serena Bortone e Giovanni Anversa, alle 9.00 di lunedì 15 luglio 2013.

Ippolito sostiene che le discussioni sul destino delle tasse monopolizzano l’attenzione e creano problemi e dubbi ai contribuenti che aspirano alla riduzione della pressione fiscale. Ma fa presente che di lotta all’evasione fiscale quasi non si parla affatto in questo periodo, nonostante i risultati modesti raggiunti e nonostante la Corte dei conti abbia denunciato le scelte contraddittorie e ondivaghe di tutta la scorsa legislatura.

Da un lato quindi il cittadino ha diritto di conoscere con esattezza quanto e come deve pagare, dall’altro il recupero delle tasse non versate insieme al taglio della spesa pubblica può ridurre il peso del fisco. L’evasione, in base alle stime più prudenti, vale 120 miliardi cioè molto più del doppio del deficit pubblico pari per il 2012 a 47,6 miliardi. Combattendola con determinazione e riqualificando le uscite si possono abbassare le tasse. Ma i controlli e i risultati della riscossione sono diminuiti.



Guarda le gallerie fotografiche

  • 2009 04 07 - Roma, Roberto Ippolito con Miriam Mirolla
  • 2009 01 12 - Roma, Roberto Ippolito e Giorgio Napolitano