Mediterraneo mare della cultura: con me Ali Farah, Ibrahimi e Khalil sulla “Nave dei libri”

.

0
0
0
s2sdefault

La “Nave dei libri per Barcellona” è proprio in mezzo al Mediterraneo quando, la mattina di giovedì 21 aprile 2016 nella sala Cervantes, si svolge un dialogo unico fra scrittori. Roberto Ippolito conversa con Anilda Ibrahimi, Leyla Khalil e Ubah Cristina Ali Farah, italiane ma anche con radici internazionali.
“Il pensiero va ai drammi che tutti i giorni attraversano il Mediterraneo” dice Ippolito aprendo l’incontro. Poi aggiunge: “Qui però noi vogliamo mostrare il volto più bello del nostro mare, vogliamo che torni a essere portatore di cultura”.
La mescolanza dei linguaggi e la diversità dell’eredità letteraria sono al centro delle riflessioni delle tre autrici. Anilda Ibrahimi è nata in Albania nel 1972, vive in Italia, è tradotta dall’italiano in sette paesi. Sulla “Nave” racconta “L’amore e gli stracci del tempo”, pubblicato da Einaud. Leyla Khalil che firma “Piani di fuga” con Ensemble, è italo-libanese, è nata a Roma nel 1991, ed è mediatrice culturale oltre che scrittrice. Ubah Cristina Ali Farah, che illustra il suo “Il comandante del fiume”, edito da 66than2nd, è nata a Verona nel 1973 con padre somalo e madre italiana, è cresciuta a Mogadiscio che ha lasciato prima per l’Ungheria e poi per l’Italia.
Nel tardo pomeriggio di giovedì 21 l’arrivo a Barcellona. Il viaggio letterario, organizzato da “Leggere:tutti” e dalla compagnia Grimaldi Lines, avviene in occasione della Giornata Mondiale del Libro a Barcellona e della festa di Sant Jordi con il tradizionale scambio di libri e rose, entrambe il 23 aprile. A Barcellona è allestito uno stand di “Leggere:tutti” sulla Rambla e ci sono incontri e il brindisi all’Istituto italiano di cultura. Il ritorno a Civitavecchia domenica 24 sera.
Durante la navigazione, la mattina del 24 Ippolito ha due appuntamenti. Alle 11.00 con Diego De Silva, di cui presenta “Terapia di coppia per amanti”, pubblicato da Einaudi. Alle 12.00 propone i suoi libri “Abusivi” e “Ignoranti”, pubblicati da Chiarelettere, con i quali rivela dati dalla mano, l’offesa alle regole e alla conoscenza.

Foto Agr.

Qui sotto il comunicato diffusa dalla “Nave dei libri” la sera di giovedì 21 aprile 2016.

……………………………………………………………………………...................................................................


Partecipazione speciale sin dalla prima giornata della crociera letteraria diretta a Barcellona.
Durante la navigazione tanti incontri, presentazioni, reading, performance teatrali
e l’inaugurazione della mostra fotografica I tanti Pasolini

Una nave di libri per Barcellona
VII edizione dal 20 al 24 aprile 2016

Entra nel vivo Una nave di libri per Barcellona. La crociera letteraria organizzata per il settimo
anno consecutivo da Leggere:tutti e Grimaldi Lines ha levato l’ancora ieri, mercoledì 20 aprile 2016, dal porto di Roma Civitavecchia con il suo carico di scrittori, attori, chef, artisti e tanti libri. Il ricco programma di eventi ha preso il via sin dal momento della partenza con la presentazione della libreria Iocisto, la prima in Italia ad azionariato popolare e libreria ufficiale della manifestazione.
Un alternarsi di presentazioni, reading, spettacoli teatrali e approfondimenti tematici ha animato l’intera giornata di oggi, giovedì 21 aprile, a bordo della Cruise Barcelona sino all’arrivo nel capoluogo catalano. Primo appuntamento, l’inaugurazione della mostra fotografica I tanti Pasolini, realizzata dall’Archivio Riccardi e curata da Giovanni Currado e Maurizio Riccardi. Ventisei scatti che ritraggono espressioni e posture di uno degli intellettuali più illuminati del Novecento, ma soprattutto svelano l’anima di un uomo. Una figura, quella di Pasolini, che non smette di sorprendere e affascinare, così come di suscitare emozioni. “Io l’ho conosciuto”, ha ricordato una signora davanti a una delle immagini, “ora qui lo vediamo sorridente, ma quella volta rimasi colpita dal suo sguardo che emanava tristezza”.
E in un contesto come quello della navigazione, il “pensiero va ai drammi che tutti i giorni attraversano il
Mediterraneo, - ha detto Roberto Ippolito in apertura dell’incontro con Ubah Cristina Ali Farah, Anilda Ibrahimi e Leyla Khalil - qui però noi vogliamo mostrare il volto più bello del nostro mare, vogliamo che torni a essere portatore di cultura”. Le tre scrittrici si sono raccontate, hanno parlato della propria scrittura e delle proprie esperienze personali, così come di identità e di letteratura migrante.
La migrazione, uno dei temi chiave di questa edizione di Una nave di libri, è stata al centro anche della performance teatrale di Maurizio D’Agostino e Francesco Foti. I due attori del collettivo Voci nel deserto hanno interpretato brani di scrittori, filosofi, poeti del passato, sottolineandone la drammatica attualità. La mattinata si è chiusa con la presentazione del nuovo libro di Lorenzo Marone, La tristezza ha il sonno leggero (Longanesi, 2016), “un romanzo corale, che spiega e non giustifica”, come lo ha definito Roberto Riccardi.
Nel pomeriggio le scrittrici Sara Rattaro e Emanuela Ersilia Abbadessa si sono confrontate in occasione della presentazione dei rispettivi romanzi, Splendi più che puoi (Garzanti, 2016) e Fiammetta (Rizzoli, 2016). Spazio infine alla poesia con Fiorella Cappelli e Anna Appolloni, così come alla cucina catalana, spiegata da Alessandro Castro, responsabile gastronomia Casa degli Italiani a Barcellona.
Una nave di libri per Barcellona rientrerà in Italia la sera del 24 aprile. Domani, venerdì 22, gli appuntamenti proseguono nella città di Barcellona. Durante la mattinata una passeggiata letteraria guiderà alla scoperta dei vicoli e delle piazze più suggestive a ridosso della Rambla, mentre nel pomeriggio alla Casa degli Italiani tanti eventi ci accompagneranno sino alla mezzanotte, con il brindisi finale per celebrare l’inizio della festa di San Giorgio, i libri e le rose.

Possibilità di collegamenti in diretta con i protagonisti e gli organizzatori di Una nave di libri
da Barcellona nelle giornate di venerdì 22 e sabato 23 aprile 2016.

Per contatti
Sergio Auricchio, direttore di Leggere:tutti
+39 3391493378
Michela Bennici, ufficio stampa Una nave di libri
+39 349 3240264; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Una nave di libri per Barcellona
www.facebook.com/unanavedilibriperbarcellona
#unanavedilibri

Per maggiori informazioni
www.leggeretutti.net
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.