Nessun dorme: a mezzanotte ancora a discutere di “Abusivi” a Conversano

.

0
0
0
s2sdefault

Ci sono tanti modi per fare le ore piccole. Ma nella seicentesca chiesa di San Giuseppe trasformata in Auditorium, accanto al castello di Conversano in provincia di Bari, dubbi non ce ne sono: non si guarda l’orologio pur di occuparsi di “Abusivi”. A mezzanotte si discute ancora il libro di Roberto Ippolito con questo titolo pubblicato da Chiarelettere. L’occasione è il festival culturale “Lector in fabula”.
La ricostruzione delle infinite irregolarità in tutti i campi, dettagliatamente descritte pagina dopo pagina, non fa dormire anche se si accavallano gli appuntamenti nella vivace manifestazione diretta da Filippo Giannuzzi. E pensare che sistematicamente si chiudono gli occhi sull’abusivismo come emerge da quanto Ippolito racconta venerdì 11 settembre 2015, parlando con Marina Losappio, animatrice culturale con i Presidi del Libro, e Angelo Rossano, caporedattore del “Corriere del Mezzogiorno”, inserito nel “Corriere della sera”, con la collaborazione della libreria Le Storie Nuove di Mariaserena Melillo.
Con “Abusivi” si riflette così fino a tarda ora sulle inaudite violazioni che mettono a repentaglio la sicurezza personale, la salute, l’ambiente, alterano la concorrenza e fanno perdere allo Stato valanghe di soldi con l’evasione fiscale.
Restare svegli però non è imprevedibile, per i 65 volontari, età media 17 anni, di “Lector in fabula”. Loro contribuiscono allo svolgimento del festival giorno e notte!