È in partenza un bastimento carico di scrittori per Barcellona sabato 21 aprile

.

0
0
0
s2sdefault

Presento “Eurosprechi” (Chiarelettere). Sulla nave diretta alla festa di San Giorgio, dei libri e delle rose, conversazioni con Cristina Caboni, Claudio Damiani, Simone Perotti, Fabio Stassi, Massimo Lugli, Mario Capanna, Riccardo Mazzeo, Fiorella Cappelli, Irma Kurti, Carla Vistarini, Gianni Zagato e Gino Manfredi. Degustazione con lo chef Renato Bernardi. Circa trecento partecipanti a “Una Nave di libri per Barcellona” organizzata da “Leggere:tutti”.

Tutto pronto per la crociera letteraria che taglia il Mediterraneo. Sabato 21 aprile 2018 è in partenza un bastimento carico di scrittori e di circa trecento appassionati lettori. Da Civitavecchia “Una Nave di libri per Barcellona” raggiunge la città spagnola dove due giorni dopo si celebrano contemporaneamente la tradizionale festa di San Giorgio, con il rituale scambio di libri regalati dalle donne e di rose regalate dagli uomini e una folla incredibile fra i banchi per strada, e la Giornata mondiale del libro proclamata dall’Unesco nella data simbolica della morte degli scrittori Miguel de Cervantes e William Shakespeare.

All’evento, organizzato dalla rivista “Leggere:tutti”, partecipa Roberto Ippolito che presenta il suo ultimo libro “Eurosprechi” pubblicato da Chiarelettere: un’occasione per riflettere, dati e fatti alla mano, su “tutti i soldi che l’Unione butta via a nostra insaputa”, come dice il sottotitolo, e sul necessario cambiamento nell’uso delle risorse per ridare slancio alla politica comune. Per Ippolito è un ritorno a un mese di distanza; a marzo è stato a bordo di “aMareLeggere”, una crociera simile per Barcellona con 600 studenti.

Sulla Nave, la Cruise Barcelona della Grimaldi Lines, sono in programma conversazioni e altri appuntamenti culturali con Cristina Caboni, Claudio Damiani, Simone Perotti, Fabio Stassi, Massimo Lugli, Mario Capanna, Riccardo Mazzeo, Fiorella Cappelli, Irma Kurti, Carla Vistarini, Gianni Zagato e Gino Manfredi. Ci sono anche il collettivo teatrale Voci nel deserto, musicisti e lo chef Renato Bernardi impegnato con una degustazione.

La libreria di bordo è allestita da Culture Club Café.